DOCUMENTAZIONE - Storia e politica italiana e internazionale





INDICE

HOME

Presidenziali USA

Presidenziali Francia 07

COREA DEL NORD

EUROPA

ITALIA - STORIA

Pensiero Economico

IRAQ

ONU

PALESTINA

IRAN

AFGHANISTAN PAKISTAN

RUSSIA E CAUCASO

RIVOLUZIONE RUSSA

MEDIO ORIENTE

GLOBALIZZAZIONE

KOSOVA

ECHELON

UZBEKISTAN

AFRICA

ATTENTATI SPAGNA

MONDO

MEDIA

 

CERCA NEL SITO

 

Linkback:

Territorio scuola

Sensagent

Leprechaun


Lotta antiterrorista e questioni sociali, le promesse di Zapatero 

Le Monde | 15.03.04 | 15h14 

Chiamato in modo totalmente inatteso a dirigere gli affari di stato, il socialista José Luiz Rodriguez Zapatero è costretto di mettere in pratica, prima del previsto, le promesse della sua campagna elettorale. Gli attentati hanno fatto della lotta contro "ogni forma di terrorismo" la"priorità assoluta" del futuro capo del governo. 

Un obiettivo non nuovo. Zapatero aveva fatto digrignare i denti a molti in seno al suo partito decidendo di cooperare col governo conservatore firmando un accordo congiunto contro la violenza dell'ETA ed impegnandosi a non utilizzare le misure antiterroristiche a fini di parte. Domenica, ha ripetuto che sarà "cercando l'unità delle forze politiche" che intende "vincere il terrore." 

Il programma elettorale del candidato Zapatero si articolava intorno ad alcuni grandi assi, giustizia sociale, politica estera, educazione .. ecco alcuni punti: 

Riforma fiscale: creazione di due fasce (40% e 12%), dell'imposta sul reddito in modo che i 7 milioni di Spagnoli che dispongono di meno di 12.000 euro di reddito siano esonerati; abbassamento dell'IVA sugli alimenti di base, i dischi ed i libri. Modifica della fiscalità sui capital ganin (fondi di investimento, azioni), in favore dei piccoli risparmiatori, miglioramento del trattamento fiscale delle famiglie che hanno a carico persone non autonome o handicappate. 

Servizi sociali e lavoro: prolungamento volontario della vita attiva; blocco degli incentivi al prepensionamento; aumento del salario minimo; riforma del mercato del lavoro; creazione di congedi parentali di due settimane per il padre; creazione di 450 000 posti pubblici di presepi per i bambini di 0 a 3 anni. 

Sicurezza: creazione di 45.000 posti di agenti di polizia in cinque anni, in ragione di 6.000 poliziotti e 3.000 guardie civili l'anno. 

Qualità della vita: accesso alla proprietà [della casa n.d.t.] nuova o vecchia ad un prezzo accessibile per 180.000 famiglie l'anno per quattro anni. 

Educazione: inserimento progressivo di una lingua straniera nel secondo ciclo dell'educazione; limitazione al 35% per classe del numero di studenti di provenienza dall'immigrazione. 

José Luiz Rodriguez Zapatero, uno dei promotori della corrente rinnovatrice "Nueva Via", che ricorda la "terza via" di Tony Blair, dispone di quattro anni per ridare alla Spagna, come si augura, il "suo posto in Europa", anche sul piano economico. Se la crescita spagnola non ha smesso di aumentare durante il mandato di José Maria Aznar, la Spagna resta, sulla fronte del lavoro, il fanale di coda dell'unione europea, col 11,2% di disoccupati, contro una media del 8%. 


INDICE

Cerca nel sito: